Crea sito

Curiosità  sui mieli..

Miele di acacia: ottimo corroborante, lassativo, antiffiamatorio per la gola, è indicato in numerose patologie dell'apparato digerente contro l'acidità di stomaco. Adorato dai bambini per il suo sapore dolce, delicato e stucchevole. Ricco di sali di calcio e di ferro, è senz'altro il miele più indicato per dolcificare senza alterare il gusto.

Miele di castagno: sebbene abbia un retrogusto leggermente amarognolo (grazie alla presenza benefica del tannino), questo miele è un vero toccasana per la circolazione sanguigna e come disinfettante delle vie urinarie. Ha anche proprietà antispasmodiche ed astringenti.

Miele di ciliegio: miele molto raro, dal retrogusto fruttato e profumo delicato. Ottimo disintossicante e drenante, ma riscuote successo soprattutto fra i più piccoli per il suo sapore particolarissimo, da provare spalmato su fette biscottate al mattino...

Miele di tiglio: perfetto come calmante, svolge un'azione neurosedativa ed antisettica nei casi di nervosismo ed insonnia e negli stati febbrili. Indicato per tossi, bronchiti ed emicranie, ideale come dolcificante nelle tisane serali espettoranti grazie al suo profumo che lo rende così speciale.

Miele di tarassaco: miele dalle proprietà depurative del fegato e stimolanti dell'attività renale, tipiche della radice delle piante da cui è bottinato. Ha un sapore dolce-amaro inconfondibile ed un profumo penetrante, e siccome cristallizza rapidamente ha una consistenza cremosa che lo rende perfettamente spalmabile.

Miele di girasole: il colore giallo-dorato e il gusto delicato di questo miele ci riportano l'immagine del meraviglioso fiore di questa pianta. Questo miele apporta benefici alla digestione, esplica un'azione diuretica ed è utile per combattere l'eccesso di colesterolo e di trigliceridi.

Miele di millefiori: miele dal colore e sapore variabili, a seconda della zona in cui è stato prodotto. Generalmente ha un colore ambrato ed un gusto delicato. Cristallizza con una certa rapidità e possiede una benefica azione disintossicante per fegato e reni.

Melata di metcalfa (detta anche melata di bosco): la particolarità di questo miele è di derivare dalla linfa di vari tipi di piante elaborata da alcuni insetti e successivamente raccolta dalle api. E' un miele molto scuro, dal sapore intenso, a lenta cristallizzazione. E' considerata alimento ad alto valore biologico per la ricchezza di oligoelementi e di enzimi.

Miele di reynoutria: la reynoutria japonica è una pianta erbacea-arbustiva, importata dal Giappone,che offre un ottimo raccolto settembrino alle api quando gli altri raccolti monofloreali scarseggiano.. Miele scuro, denso, la cui produzione è destinata ad aumentare anno per anno, con il diffondersi delle pianta da cui deriva... da provare!!!

Miele di trifoglio: non è facile produrre questo tipo di miele in quanto solitamente gli agricoltori lo tagliano per farne fieno.. E' un miele dal colore chiaro e sapore delicato, che svolge prevalentemente un'azione espettorante, ha un effetto spasmolitico e antidiarroico, ed è ideale nei casi di ritenzione di urina.

.. e sugli altri prodotti dell'alveare!

Pappa reale: I suoi segreti non sono ancora stati scoperti del tutto, ma si sa per certo che è ottima per convalescenti, depressi, inappetenti, nel caso di ulcere, disfunzioni epatiche e deficienze immunitarie. Per un migliore e corretto assorbimento, va assunta al mattino a digiuno per via sublinguale.

Polline: Il polline è un prodotto non elaborato dalle api, ma semplicemente raccolto da esse. Si trova sotto forma di minuscole palline di colore giallo, marrone, arancio. Contiene glucosio, fruttosio, sostanze minerali, oligoelementi, enzimi, aminoacidi, vitamine, antibiotici naturali, sali minerali, bioflavonoidi. Studi medici e test clinici sintetizzano le proprietà del polline in: tonico, nutritivo e rinvigorente (poichè rafforza e nutre l'organismo), utile contro l'ipertensione, il nervosismo, le coliti, la stitichezza, le infezioni intestinali, il colesterolo, i trigliceridi alti, disintossicante del fegato, utile in caso di ingrossamento della prostata.

Propolis: Sostanza gommosa, secreta da speciali ghiandole delle api ed usata per sigillare interstizi ed isolare corpi estranei (p.e. un insetto morto nell'alveare e troppo grosso per essere rimosso). Ha indubbie proprietà antibatteriche, antibiotiche, disinfettanti e cicatrizzanti. Si può trovare sotto forma "grezza" , in gocce o spray.

Cera: possiede virtù terapeutiche che gli apicoltori conoscono bene..Masticare il miele in favo è utile in molti casi contro la sinusite cronica, in caso di raffreddore o bronchite, per fortificare le gengive, contro l'asma. Peccato che la sua commercializzazione sia abbastanza rara, data la scarsa domanda del prodotto....

Veleno d'api: di tutti i prodotti dell'alveare il veleno è sicuramente quello meno studiato e sperimentato. Si è scoperto che ha notevoli proprietà antisettiche, vasodilatatrici e fluidificatrici del sangue. Il trattamento con veleno d'api può essere effettuato sia mediante puntura diretta da parte dell'insetto che attraverso prodotti specifici come ad ex. unguenti.